Turismo Slow nei Parchi del Veneto

PROGETTO CONGIUNTO MINISTERO DELL’AMBIENTE – REGIONE DEL VENETO TURISMO SLOW NELLE AREE PROTETTE A PARCO - Dgr n. 1033 del 04 agosto 2015

 

biciclette 2Il turismo slow, quello in grado di valorizzare e conoscere il territorio, apprezzarne le caratteristiche più specifiche, cogliere le peculiarità di un ambiente, scoprire le tradizioni e le abitudini della genti locale, è un punto fermo e un obiettivo chiaro della strategia turistica della Regione Veneto. 

Al fine di organizzare e “dare sistema” a questa nuova forma di turismo in ambienti naturali la Regione del Veneto con deliberazione del 2009 ha provveduto ad individuare itinerari di particolare interesse turistico nell’ambito della Rete Escursionistica Veneta (REV), creando un sistema a rete di percorsi integrabile ed aggiornabile nel tempo non solo dalla Regione, ma anche dagli enti locali territoriali e periferici interessati allo sviluppo del cicloturismo.

Tre di queste escursioni si sviluppano in aree a Parco particolarmente interessanti dal punto di vista naturalistico, ambientale e paesaggistico per cui assume ora rilievo la possibilità di promuovere e valorizzare la valenza di questi percorsi, unitamente alle caratteristiche specifiche di queste aree naturalistiche di particolare pregio per l’ambiente veneto. Si fa riferimento alle escursioni:

 

16 Forcella Lerosa sopra Malga Ra StuaLunga via delle Dolomiti: è una delle più appaganti traversate cicloturistiche dell’intero arco alpino: si pedala tra ambienti e paesaggi riconosciuti dall’UNESCO Patrimonio Naturale dell’Umanità;
Anello dei Colli Euganei: da Padova i Colli Euganei appaiono all’orizzonte come isolate linee ondulate con una sorprendente varietà di forme: profili conici che sovrastano rilievi dalle linee morbide, con un esito suggestivo. In questo scenario la natura si mostra nelle sue molteplici forme potendo fare il periplo dell’intero sistema collinare euganeo seguendo antiche vie d’acqua e le testimonianze archeologiche tramandano vicende di antiche civiltà;
Anello della Donzella: il Delta del Po è un ambiente naturale pressoché intatto che per essere scoperto va attraversato lentamente. Questa facile escursione nella terra più giovane d’Italia, segue, inizialmente, l’argine del Po di Venezia, poi lambisce la Sacca di Scardovari ed infine attraversa le distese agrarie dell’isola della Donzella dove si produce il rinomato Riso del Delta.

 

Obiettivo strategico dell’azione è quella di incentivare il turismo slow nelle aree a Parco del territorio

SentieroEstate MarcoPavarin

 regionale ed in particolare per l’area del Parco del Delta del Po, del Parco dei Colli Euganei e del Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo.
Il cicloturismo è una forma completa e sostenibile di visitazione del territorio e di conoscenza delle realtà naturali, ambientali e paesaggistiche di questi territori, particolarmente indicato e apprezzato dai turisti. Obiettivo operativo ed immediato della presente azione è quindi quello dell’inserimento permanente del turismo slow nelle proposte turistiche degli operatori italiani e stranieri per la conoscenza di territori meno noti dal punto di vista turistico.

I percorsi del cinema

LOGO destinaz parchiIl progetto DESTINAZIONE PARCHI DEL DELTA DEL PO Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 – Asse IV – Misura 421 “Cooperazione interterritoriale e transnazionale  in convenzione con l’Ente Parco del Delta del Po emiliano-romagnolo e l’Ente Parco Regionale Veneto aveva l’obiettivo principale di promuovere e valorizzare iniziative culturali legate al cinema e ai film realizzati nel Delta del Po. Grazie al Progetto sono stati creati tre nuovi punti WI-FI gratuiti legati ai film realizzati nel Delta del Po

Hot-spot di Ariano nel Polesine La giusta distanza e Notte italiana

Hot-spot di CorbolaLa donna del Fiume  e Tutti a casa

Hot spot di Portesine: Un ettaro di cielo e Il grido

Il Parco del Delta del Po Emilia Romagna capofila del Progetto ha inoltre allestito presso la sede di Comacchio il Centro di documentazione cinematografica, analogo archivio sarà allestito presso il Centro Visitatori 

Educazione ambientale

Programma di Educazione Ambientale 

Il Parco del Delta del Po ospita ogni anno nei suoi centri vista centinaia di gruppi scolastici, l'aspetto dell'educazione ambientale nelle scuole è un punto fondamentale sul quale il Parco ha investito negli anni scorsi e in particolar modo l'anno scorso con il Progetto "Parco a scuola" che ha visto il coinvolgimento iniziale degli insegnanti delle scuole elementari dei comuni del Parco in 4 moduli distinti improntati alla conoscenza delle realtà storiche e naturalistiche del territorio del Parco del Delta del Po.
Diverse sono le possibilità didattiche a disposizione: storia antica e moderna, mondo del lavoro, natura e ambiente, aspetti che possono essere conosciuti con visite istruttive accompagnati da guide abilitate.

 

!--->

  Proposta Materne Elementari Medie Superiori Insegnanti Gruppi Altro

Il Po fino alla foce

   

L'Oasi di Cà Mello
Educazione naturalistica con le scuole

 

Il Delta del Po tra storia antica e storia moderna

   

Birdwatching sul Po di Maistra e la golena di Cà Pisani

   

Porto Caleri: Il Giardino Botanico e la laguna

 

La lavorazione dell'argilla

 

Tocchiamo il Museo
Dove: Museo Archeologico Nazionale di Adria

 
 

A casa con gli antichi
Dove: Museo Archeologico Nazionale di Adria

 
 

Res Romanorum
Dove: Museo Archeologico Nazionale di Adria

 
 

I segreti della ceramica
Dove: Museo Archeologico Nazionale di Adria

 
 

Moda e bellezza, armi e guerrieri
Dove: Museo Archeologico Nazionale di Adria

 
 

Profumi ed essenze di ieri e di oggi
Dove: Museo Archeologico Nazionale di Adria

   

  

Visite guidate

Visite guidate

 

 

Nel Delta è possibile affidarsi all' esperienza di Guide Naturalistiche  e turistiche specializzate, davvero capaci di rispondere a molti quesiti e a farvi scoprire l'"essenza" del Delta.

Elenco Guide Turistico - Ambientali 

Elenco Guide Turistico - Turistiche 

In auto

In auto

 

 
Riquadro 1 Riquadro 2 Riquadro 3 Riquadro 4 Riquadro 5 Riquadro 6 Riquadro 7

Le gite in auto, pur consentendo di vedere più luoghi e paesi, escludono al visitatore una reale immersionenel territorio. Ciò nonostante i percorsi si rivelano ricchissimi di curiosità.

7 itinerari:

 

Richiedi "Delta del Po Viaggio alla scoperta del Parco" e le altre pubblicazioni dell'Ente Parco o scarica la versione completa 2014 in formato pdf 6,49 MB 

Il Delta del Po

Parco del DeltaDetto il "dolce gigante", il Po, il fiume più lungo d'Italia, con i suoi 650 chilometri attraversa la pianura Padana fino all'Adriatico, dove sfocia a delta, dando vita ad una delle più vaste zone umide europee e del Mediterraneo.

Leggi tutto...

Vivere il Delta

Vivere il DeltaIl Delta del Po è una terra stupenda ancora in buona parte sconosciuta, da percorrere lentamente, scoprendo la dolcezza del paesaggio, l'accoglienza calda e ruvida dei casoni, l'emozione dei ponti di barche, il mistero dei folti canneti, i vasti orizzonti, le attività nelle valli, nelle lagune e negli orti, fino al fascino della foce e degli estremi scanni, lembi di sabbia finissima in continuità con il mare. 

Leggi tutto...

Scarica l'App ufficiale
Get it on Google Play

Scan me!
Scan me & Get on Google Play!

Oppure visita la versione mobile da tutti i dispositivi
Scan me & e browse!

Manifestazioni - Eventi

Eventi 2019

P5030229 comp

La pagina delle manifestazioni del Parco e dei comuni del Parco è in continua evoluzione e viene periodicamente aggiornata con l'inserimento costante dei nuovi eventi

Leggi tutto...