Il Delta adesso - Primavera

  Avvistamenti

 

argine primavera2ridLa primavera è periodo di fioriture alcuni argini diventano prati colorati di fioriture spontanee, nei campi in mezzo al grano predomina il rosso dei papaveri, il clima mite invita a passeggiate e ad escursioni in bicicletta con il consiglio di munirsi di cannocchiale e di macchina fotografica. Alcuni anfibi escono dal letargo,e i fagiani e gli anatidi  nelle valli sono più tranquilli, la caccia per ora è sospesa.

La primavera è anche periodo di nidificazione, le garzaie vere e proprie città degli ardeidi, iniziano a popolarsi. Questi ambienti: Cà Zen a Taglio di Po, l’Oasi di Cà mello, la busa di Bastimento, Valle Morosina e la più grande e selvaggia, ma difficile da raggiungere cioè quella posta sul Po di Maistra papaveri da marzo a giugno sono il luogo in cui le colonie di aironi, garzette e qualche tarabusino vanno a Parco Regionale Veneto del Delta del Po simiaformare i propri nidi e a deporre le uova, L’osservazione però deve essere discreta altrimenti gli uccelli potrebbero abbandonare le covate. Nelle zone boschive: la pineta di Donada, nel giardino Botanico di Porto Caleri, tra le dune di San Basilio si possono invece notare alcuni tipi di passeriformi: comunissimi merli, averla cinerina, i variopinti gruccioni, ghiandaie, succiacapre, occhiocottogruccioni5 comp